VOTA IL TUO CAMPIONE
Vuoi diventare il "TOP PLAYER" della settimana? Cosa aspetti?!? Invita i tuoi amici a votare. Entra in una squadra e scegli il tuo campione preferito!
FOTOGALLERY

Invia le tue fotografie per arricchire la gallery della squadra all’indirizzo e-mail almanacco@giornaledibrescia.it.
Per ciascuna immagine, indica: nome dell’autore, squadra, titolo. Regolamentazione invio fotografie.

Dilettanti: tutte le date dei recuperi

Il calcio dilettantistico è legato alle tradizioni: siccome il buon vecchio 25 aprile, sempre protagonista nelle ultime stagioni, era rimasto libero, quasi tutti a livello regionale lo utilizzeranno per recuperare i match non giocati l'ultima domenica, mentre la delegazione di Brescia approfitterà del sabato pasquale per la Seconda e dell'1 maggio per la Terza.
Queste le decisioni prese dal Comitato Regionale Lombardo e dalla delegazione bresciana della Lnd, che sul comunicato di ieri hanno ufficializzato le decisioni in merito all'intera giornata saltata domenica scorsa per la perturbazione nevosa che ha interessato tutto il Nord Italia.

Il giorno della Liberazione si giocheranno quindi 30 gare «bresciane» a livello regionale. In campo andranno le nostre formazioni di Eccellenza, quelle del girone E di Promozione e di Prima categoria. Fa eccezione il gruppo D di Promozione: essendo a 16 e non a 18 squadre, il raggruppamento che contiene anche Capriolese, Rudianese e Sellero Novelle potrà scendere in campo l'1 aprile, Lunedì dell'Angelo, per disputare la quinta giornata del girone di ritorno.

Questo non è stato possibile per gli altri campionati lombardi. In Eccellenza e nel girone E di Promozione, infatti, a Pasquetta avevano già piazzato gli incontri della diciassettesima di ritorno: le società avranno comunque la facoltà di chiedere l'anticipo al sabato oppure al venerdì, ma quel week end era comunque già prenotato e non si poteva recuperare la quinta di ritorno.
Discorso diverso per la Prima categoria, che disputerà il turno rinviato il 24 febbraio nel giorno della Liberazione, poiché a Pasquetta (o comunque il sabato di Pasqua) molte società avrebbero già dovuto recuperare le partite non giocate il 17 febbraio.
Per ovviare a questo intoppo, la delegazione bresciana ha percorso una strada diversa. Le squadre che hanno incontrato difficoltà meteorologiche nella quarta giornata di ritorno (17 febbraio), devono accordarsi per recuperare entro giovedì 21 marzo, mentre la quinta giornata di ritorno si giocherà il sabato pasquale.

In Terza categoria, invece, una decisione ancora differente. No al 30 marzo e lunga pausa (due settimane) tra la settima e l'ottava giornata di ritorno, no anche al 25 aprile, la quarta di ritorno si giocherà mercoledì 1 maggio sfruttando l'altro giorno festivo infrasettimanale. Anche in questo caso le società hanno comunque facoltà di chiedere l'anticipo del proprio impegno.
Ridisegnati i campionati senza lo slittamento deciso nella scorsa stagione (quando saltarono per intero due turni, il 5 e 12 febbraio), resta un'ultima domanda. Che accadrà se il 25 aprile nevicasse come nel 1992?
Fabio Tonesi